Riprendersi il proprio Potere Personale

Questa settimana ho deciso di affrontare un argomento che mi sta toccando molto da vicino: come riprendersi il proprio Potere Personale? Per me e per moltissime altre persone questo nuovo anno 2018 è iniziato col turbo; ci siamo ritrovati a fare tantissime cose allo stesso tempo, e questo ci ha dato la possibilità di concretizzare molti progetti che erano rimasti in sospeso sin dal 2017. E’ quindi un anno che promette bene ma che ci spaventa perché ci sentiamo quasi sopraffatti dalla quantità di cose da realizzare.

Qualche giorno fa, mentre rientravo a casa, riflettevo sugli eventi di quella mattina e dei giorni precedenti: sebbene mi sentissi più che soddisfatta e orgogliosa di me stessa per quello che avevo realizzato, allo stesso tempo mi sentivo quasi male perché una parte di me si chiedeva se meritassi quei successi. In altre parole, dopo diversi anni di lavoro su me stessa, mi sono sopresa a dubitare del mio valore e del fatto che avessi lavorato abbastanza duramente per ottenere quelle soddisfazioni. Una voce dentro di me mi ha allora suggerito: “Silvia tu hai paura del tuo Potere Personale, hai paura di scoprire quanto sei potente e cosa sei in grado di realizzare.” Riflettendoci su il giorno prima, facendo una mini-lettura angelica online era uscita una carta che mi incoraggiava a tirare fuori la mia Forza Interiore e a non avere paura del mio Potere Personale. Non si trattava quindi di un’allucinazione né di confusione mentale o emotiva: stavo veramente provando una profonda paura della mia Forza Interiore. E allora mi sono chiesta da dove provenisse questa paura e come si stesse manifestando nella mia vita quotidiana: ho semplicemente paura di “spiccare”, di essere notata per le mie qualità uniche ed irripetibili, quasi di “offendere” le altre persone facendole sentire meno forti o meno spirituali di me. Improvvisamente ho capito un’altra cosa scioccante su di me: mi sono talmente abituata a dover “mandare giù” ingiustizie ed eventi distruttivi nella mia vita che un periodo di gioia e abbondanza rappresenta qualcosa di sconosciuto e di spaventoso per me. Putroppo certe volte abbiamo paura di sperimentare pienamente la gioia e la serenità nella nostra vita, per timore che qualcosa di brutto ci accada o perché crediamo che sia tutto un inganno. Facciamo letteralmente fatica a provare emozioni fortemente positive, eppure ci crogioliamo nel dolore!

Che cosa si intende per Potere Personale?

Avrai sicuramente già sentito parlare di Potere Personale, o hai incontrato questa definizione nel corso di diverse letture angeliche, se utilizzi le carte degli angeli o se hai wallmai ricevuto una lettura. Potere Personale si riferisce al riconoscimento dei tuoi talenti unici ed irripetibili, di tutto ciò che ti rende chi sei oggi, delle tue vittorie e delle tue sconfitte, di conoscenze e capacità risalenti ad altre vite. Il tuo Potere Personale si trova nella dimensione del tuo Sé Superiore, ed è quella Forza, apparentemente invisibile, che ti guida nelle tue decisioni e che ti sprona ad andare avanti anche quando le cose diventano difficili o “impossibili”. Il tuo Potere Personale ti ricorda che sei un Essere di Luce Divino, che è su questo Pianeta per contribuire all’Ascensione in corso e per risplendere della tua Luce Interiore. Quando stai onorando il tuo Potere Personale sei in grado di prendere le decisioni giuste per te, non ti fai intimidire da niente e nessuno, hai il coraggio di credere nei tuoi sogni. Questo significa che sei anche in grado di discernere la verità dalla finzione, sei un pensatore libero e sai prendere le distanze da persone che ti vogliono manipolare mentalmente ed emotivamente. Riprendere il proprio Potere Personale significa risvegliare il Guru Interiore e avere un amico fidato sempre al nostro fianco, anche quando ci sentiamo fisicamente soli.

Perché soppriamo il nostro Potere Personale?

Se è vero che abbiamo tutto questo grande Potere dentro di noi, perché molti di noi lo hanno perso e non sanno nemmeno dove si trova o dubitano di averlo mai avuto? Dopo migliaia di anni di lavaggi del cervello e di condizionamenti sociali, che hanno spazzato via tutti gli insegnamenti esoterici e misterici del Passato, non sorprende che solo una piccola percentuale dell’Umanità sia interessata a trovare dentro di sé la connessione col Divino e col proprio Potere Personale. Dopotutto i media, i nostri famigliari, i nostri amici, i nostri colleghi, i nostri insegnati, i nostri medici, i nostri politici, i nostri conoscenti eccetera, ci dicono sempre che le cose ci capitano senza una spiegazione e che dobbiamo accettare il fatto di essere umani, fallibili, persone di poco conto che devono soffrire e morire nella più totale inconsapevolezza. Secondo questa visione della vita dobbiamo accettare di compromettere la nostra integrità e la nostra stessa felicità pur di conformarci ad un certo modo di pensare ed essere accettati, coccolati e acclamati dagli “altri”. E’ così che si ottiene un buon posto di lavoro, giusto? E’ così che si ottiene la serenità economica, giusto? E’ così che attriamo le relazioni perfette, giusto?

Chiediamoci in quali modi sopprimiamo il nostro Potere Personale e se ci sono momenti in cui ci sentiamo quasi “colpevoli” per essere felici e per essere riusciti a concretizzare i nostri sogni. Chi crediamo di ingannare?

Riprendersi il proprio Potere Personale

Mi astengo dal pubblicare un elenco di passi da compiere per riprendersi il proprio goddess-painting-250x250Potere Personale perché non credo esista la soluzione perfetta ai problemi di tutti. Il mio obiettivo è quello di fornire uno spunto di riflessione a partire dal quale tu possa trovare il tuo equilibrio personale. Per trovare la strada giusta per te puoi iniziare osservando te stesso e le tue reazioni alle situazioni che affronti tutti i giorni della tua vita: come reagisci quando qualcosa di brutto accade? Come reagisci quando qualcosa di particolarmente bello accade? Come reagisci quando un tuo desiderio del Cuore si realizza? Ti senti gioioso, sollevato, grato oppure ti senti in colpa, credi di non meritare il Bene che ti arriva, senti di essere indegno o di aver offeso qualcuno

Quando ti sarai osservato e avrai capito meglio in quali modi ti sottovaluti e hai paura del tuo stesso Potere Personale, puoi passare al passo successivo: fai pace con queste tue emozioni, dì a te stesso che puoi fare di meglio ma non sopprimerle e sii gentile con te stesso, datti il tempo di modificare il tuo atteggiamento e le tue credenze personali. Dopo aver subìto tutti questi condizionamenti sociali, non ti puoi biasimare perché non riesci a cambiare il tuo atteggiamento in pochi giorni…

Praticare l’Amore di Sé è molto importante. Questo percorso non richiede che tu debba diventare un narcisista o che tu debba sentirti più importante degli altri, ma ti insegna ad apprezzare chi sei veramente e ti porta a conoscerti meglio.

Lavorare con gli Archetipi e con l’energia della Divinità Femminile

Personalmente trovo molto utile lavorare con gli Archetipi del Divino Femminile quando mi devo riconnettere col mio Potere Personale, e, anzi, è quasi come se le Dee venissero a me! Ad esempio questi giorni sento molto forte la presenza della dea Iside,

Screen-Shot-2015-12-03-at-2.14.28-pm
Iside

tanto che mi sono sentita ispirata ad acquistare un mazzo di carte oracolari dedicate a questa Dea. Ed è Iside che mi sta aiutando a tirare fuori talenti di altre vite che fatico a riconoscere o che ho paura di applicare nella mia vita quotidiana.

Seppure io lavori con queste Energie Sottili e mi connetta costantemente con angeli, guide, Dee e altri Esseri di Luce, rimango pur sempre una persona abbastanza ancorata a terra, per cui non mi preoccupo di fare rituali magici particolari o invocazioni elaborate, ( a meno che non mi senta ispirata a farlo! 😛 ) ma mi limito ad esprimere l’Intenzione che questa o quella Entità mi aiuti in quel dato momento. Oppure chiedo che la divinità migliore per me si faccia avanti. Poi mi impegno a seguire le Intuizioni che mi arrivano. E sono in grado di fare tutto questo anche quando sono in un luogo affollato e, di solito, nessuno se ne accorge!

Il Potere Personale non ha niente a che fare con la forza fisica, ma con la resilienza dello Spirito: quanto siamo capaci di cadere e rialzarci, soprattutto in momenti della nostra vita in cui cadiamo più volte e quasi non facciamo in tempo a rialzarci che ci troviamo nuovamente a terra? E quanto siamo in grado di capire come si può sentire un altro essere umano o animale quando si trova a cadere?

2 pensieri riguardo “Riprendersi il proprio Potere Personale

  1. Ciao ho letto il tuo articolo e trovo più che giusto che ognuno di noi deve prendersi cura di se e riprendersi il potere personale. Io sono una persona che purtroppo pensa al bene di tutti quelli che mi circondano e dò poca importanza al mio benessere ed equilibrio.Comunque stò provando a recuperare ciò che è mio .Un bacio😘

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...