La “doppia faccia” dell’Era dell’Aquario: da che parte stiamo?


Da anni si parla di Era dell’Aquario, la nuova epoca che porterà pace, amore e felicità a tutto il mondo. L’Era dell’Aquario è anche chiamata “Nuova Era,” New Age in inglese, alla quale sono associate tutte le persone che ritengono di essere “spirituali” o “risvegliate”. La corrente New Age è nata come un pensiero e uno stile di vita alternativo a quello tradizionale. Oggi la questione è molto complessa e non è più possibile utilizzare il termine New Age per riferirsi a chi si sta risvegliando, dato che all’interno della comunità spirituale globale ci sono gruppi e sistemi di pensiero molto diversi tra di loro, a volte persino contrastanti. Questo potrebbe essere considerato un primo effetto dell’arrivo dell’Era dell’Aquario, che ha portato via anche ciò che sembrava essere caratterizzato da energie aquariane!

Ciò che non è immediatamente comprensibile è che l’energia dell’Aquario viene espressa principalmente in due modi diversi…è chiaro ormai che al mondo non esistono due persone che la pensano esattamente alla stessa maniera, e quindi non deve sorprendere che lo stesso evento o lo stesso pensiero vengano interpretati in infiniti modi diversi! Ciascuno di noi interpreta il mondo e la vita in base alla propria prospettiva, la quale è il risultato dell’infanzia che si è avuta, dell’educazione e dell’istruzione ricevuta, dell’ambiente in cui si è cresciuti e in cui si vive ora, della cultura e della lingua di appartenenza, delle convinzioni personali e anche di eventuali paure e traumi vissuti. Dunque non è difficile immaginare come l’Era dell’Aquario possa essere interpretata in modo “positivo” e “negativo,” ma sempre semplificando al massimo. Ognuno di noi ha la sua idea di come sarà questa nuova epoca e la vivrà in modo diverso – ciò fa parte della diversità insita nella creazione, senza la quale non ci sarebbe nessuna evoluzione.

Dico spesso che bisogna fare attenzione alla filosofia che si decide di abbracciare e soprattutto al gruppo e al “maestro” al quale ci si lega. Il fatto è che maestri diversi (o coloro che si fanno chiamare tali) vedono la Nuova Era in modo diverso, ed è possibile che qualcuno creda che sia giusto approfittare delle debolezze altrui per diventare più ricco, potente e famoso, e che l’Era dell’Aquario consista proprio in questo! Dal punto di vista di questa persona è giustissimo e anzi è positivo comportarsi in questo modo. Ed è così che diveniamo preda di questi “guru” o rimaniamo chiusi all’interno di un gruppo che persegue ideali diversi dai nostri.

Per esempio mi è capitato diverse volte di sentir dire da “maestri” spirituali che il sistema capitalistico e la competizione sono assolutamente giusti e che chiunque vi sia contrario è qualcuno che non è riuscito ad integrarsi all’interno di tale sistema. Quindi è giusto arricchirsi a discapito degli altri ed è normale che siano povertà e miseria assoluta…Per alcuni l’Era dell’Aquario è un’epoca capitalista in cui è impossibile sopravvivere se non si ha del denaro.  Ci sono poi i “maestri” che sono riusciti ad accumulare ricchezze e che vivono negli agi, così umiliano qualsiasi “discepolo” non si trovi nella loro stessa posizione, allo stesso tempo continuando a sfruttarlo, ma dall’altra parte volendo apparire “buoni” e quindi facendo donazioni o fondando associazioni / fondazioni in apparenza benefiche (non a caso oggi in tutto il mondo stanno venendo alla luce scandali legati a questo tipo di organizzazioni). Tutto ciò rientra nella normalità e se osserviamo le persone intorno a noi ci accorgiamo che tali comportamenti sono abbastanza diffusi. Fa parte del nostro naturale percorso di evoluzione.

Ma adesso cerchiamo di capire meglio l’Era dell’Aquario.


Caratteristiche del segno zodiacale dell’Aquario

In Astrologia il segno zodiacale dell’Aquario è legato all’ELEMENTO ARIA, ciò significa

iu-1
Raffigurazione del segno zodiacale dell’Aquario.

che il SUO INFLUSSO È APPARENTEMENTE INESISTENTE, INTANGIBILE, MA IN VERITÀ MOLTO PIÙ POTENTE RISPETTO A QUELLO ESERCITATO DA UNA FORZA TANGIBILE (come per esempio l’elemento Terra). Il SOLE VERRÀ A TROVARSI NELLA COSTELLAZIONE DELL’AQUARIO DOPO AVER LASCIATO QUELLA DEI PESCI. I Pesci sono il segno zodiacale che ha dominato l’era passata, l’era del sacrificio, in senso esoterico sono Gesù Cristo; sono inoltre il simbolo della Chiesa Cristiana Cattolica Romana (Vaticano). Secondo alcuni studiosi dal 2012 ci troviamo già nella costellazione dell’Aquario, mentre altri sostengono che ci

iu-2
Simbolo del segno dell’Aquario.

vorranno ancora decine se non addirittura centinaia o migliaia di anni. A giudicare da ciò che sta avvenendo nel mondo mi viene da pensare che siamo già in Aquario o che per lo meno ci stiamo avvicinando sempre di più!

L’influsso dell’Aquario ci ha portato crisi globali, caos e guerre, che non sono altro che l’effetto della crisi delle coscienze, ostacolata da chi il potere del mondo se l’è preso con la forza e cerca di mantenerlo a tutti i costi (anche in questo caso stanno lavorando per realizzare la loro Nuova Era). L’Aquario ci ha spinti in modo “subdolo” a cambiare, mettendoci alle strette.

Dunque l’AQUARIO È ARRIVATO SENZA CHE CE NE ACCORGESSIMO e LA SUA INFLUENZA È STATA MOLTO PIÙ POTENTE DI QUELLA ESERCITATA DAI PESCI.

 


La Nuova Era e il governo mondiale

Qualcuno identifica l’inizio dell’Era dell’Aquario con l’anno 2000; curioso notare quante opinioni diverse ci siano soltanto riguardo l’anno di inizio della Nuova Era!

Ciascuna era (che corrisponde a ciascuno dei 12 segni zodiacali) dura all’incirca 2160 anni, ed è chiamata in gergo tecnico “ciclo precessionale” (vedi Precessione degli Equinozi). Per calcolare la durata di un ciclo completo di “Ere” (passando per tutti i segni zodiacali) dobbiamo moltiplicare 2160 (durata di una singola era) per 12 (tutte le ere, che corrispondono ai 12 segni zodiacali); 2160 x 12 = 25.920 anni.

Si stima che l’Era dei Pesci (quella che ci stiamo lasciando alle spalle) è iniziata intorno al 200 a.C. Gesù fu il redentore dell’Era dei Pesci, epoca caratterizzata da un forte dualismo che si è manifestato come lotta tra Fede e Scienza. Si passò dalla credenza in un Dio unico e dalla reverenza per suo “figlio” Gesù, che in certi casi divenne fede cieca, all’esaltazione folle della scienza, che rifiutava di credere in Dio in nome della razionalità, raggiungendo il suo apice con l’Illuminismo settecentesco.

Torniamo ora all’Era dell’Aquario. Questa per l’Astrologia è dominata da due pianeti, Urano e Saturno: il primo rappresenta l’indipendenza e il secondo l’Umanesimo universale.* Gli umanisti universali sostengono che nessuno di noi può essere salvato da nessun dogma religioso né tantomeno dalla filosofia politica, ma bisogna salvarsi da soli. Di conseguenza se ciascuno di noi salva sé stesso salverà la società in cui vive, la sua nazione e infine l’intero pianeta! Quindi l’Umanesimo universale caratterizzerà tutta l’Era dell’Aquario.

Diversi studiosi, tra cui Jeff Jawer e il Dott. Jose Arguelles, sostengono che l’alba della Nuova Era si è avuta nel 2012, anno della famosa Convergenza Armonica. Tra il 2004 e il 2012 c’è stata una Notte Oscura dell’Anima planetaria, durata quindi ben 8 anni, durante la quale la Terra si è trasformata in una sorta di purgatorio per permetterci di fare pulizia, ovvero per prepararci alla Nuova Era.

L’Era in arrivo ci permette per la prima volta di realizzarci pienamente come individui, di cambiare le nostre ideologie e di riconnetterci col Divino. Non possiamo più abbracciare un sistema di pensiero o un dogma ciecamente. La trasformazione personale attuata da ciascuno di noi diventerà trasformazione planetaria.


Il lato ombra della Nuova Era

Arriviamo ora a descrivere il lato oscuro della Nuova Era. Numerosi intellettuali, come Dante, George Bernard Shaw, e la famosa Alice Bailey, affermarono che per garantire la pace nel mondo avremo bisogno di un governo mondiale, e già negli ultimi 20 anni abbiamo assistito al fenomeno della mondializzazione: oggi siamo sottomessi alla volontà della finanza speculativa mondiale, non esiste più sovranità monetaria, siamo governati da un governo ombra mondiale, siamo spinti a parlare un’unica lingua e a lasciarci alle spalle l’identità nazionale e culturale, i mass media hanno fatto sì che l’informazione, il cinema, l’arte, lo spettacolo, e la musica fossero gli stessi in tutto il mondo, e così via. E ciò noi lo abbiamo voluto, credendo che appiattendo qualsiasi differenza avremmo ottenuto pace e prosperità per tutti…ma la “realtà” ci dice che non è proprio così! Quindi abbiamo trasformato un ideale sano in qualcosa di malsano; ma questa è solamente la prima fase della Nuova Era, siamo ancora (giusto) in tempo per cambiare rotta.

Si dice inoltre che la Massoneria sta diventando Universale e che ora sta acquisendo sempre più potere.

Eppure questi ideali non sono di per sé cattivi o sbagliati, ma andrebbero interpretati in modo diverso. Proviamo a pensare ad una società dove regna pace, amore, rispetto, felicità, giustizia e soprattutto in cui non esistono più persone povere ma tutti hanno di che vivere; questa società ha adottato una forma di auto-governo in cui non si lascia il proprio potere personale nelle mani di altri, ma si pensa al bene comune che gioverà di conseguenza anche al singolo. E se per Massoneria universale intendessimo un cammino di risveglio individuale che coinvolga tutti? In questo caso non si tratterebbe di qualcosa di pericoloso e nocivo, a prova del fatto che tali ideali sono per loro natura neutrali e possono essere usati tanto per fare del bene quanto per fare del male. 


La New Age considerata come il Terzo Testamento

La New Age è stata definita il “Terzo Testamento”: mentre l’Antico e il Nuovo Testamento affermano che: “la Verità vi rende liberi” (veritas vos liberat), la New Age affermerebbe che la sola conoscenza è in grado di renderci liberi. Un’altra credenza è che il globalismo è positivo mentre il nazionalismo è negativo. Quindi i globalisti hanno ragione a voler distruggere gli stati nazionali e invece chi difende il proprio popolo e la propria cultura è accusato di essere un “nazista”.

In questo modo si passa facilmente dall’idea di un mondo pacifico, giusto e felice, alla necessità di sopprimere, omologare e distruggere qualsiasi senso di identità. Eppure anche se si è spirituali ci si deve identificare con qualcosa, altrimenti si rischia di impazzire: è nella nostra natura avere un’individualità che comunque non deve trasformarsi in egoismo.

Secondo questa visione il World Wide Web ci permetterà di realizzare una “Democrazia Spirituale”, dato che è il mezzo che connette persone di tutto il mondo tra di loro, custodisce ormai la maggior parte delle nostre conoscenze, e ci fa sentire come se la nostra identità fosse “fluida,” cioè non è più rigidamente legata alla nazione, alla lingua madre e alla cultura di appartenenza.


L’Era dei Pesci e la dualità

Il simbolo dell’Era dei Pesci, che corrisponde a quello dello stesso segno zodiacale,

iu-3
Segno zodiacale dei Pesci.

presenta due pesci, uno ad est– caratteristiche positive dell’essere umano – e l’altro ad ovest– caratteristiche negative dell’essere umano. Al livello collettivo i Pesci sono il simbolo della GUERRA TRA SCIENZA E TEOLOGIA, in generale di tutte le dottrine o le scienze che sono l’una l’opposto dell’altra, come: marxismo contro misticismo, esistenzialismo contro essenzialismo,* eccetera. Energie “basse” come l’avidità, la gelosia, l’egoismo e l’ignoranza erano presenti nel corso dell’Era dei Pesci, al contrario nell’Era dell’Aquario verranno espresse energie più leggere e “positive,” come la pace, l’amore, e la ricerca della Verità. In questa ottica il World Wide Web è il prodotto della Nuova Era e permette all’umanità di ritrovare un senso di unione che prima si era smarrito.

 


L’integrazione globale

L’Era dell’Aquario è un movimento sincretico* che si auspica porti al mondo una vera integrazione globale e la tanto attesa Democrazia Spirituale…ma di cosa si tratta veramente? E a quale costo sarà attuata?


Il cambio di paradigma

Il Dottor Thomas Kuhn, nel suo libro La struttura delle rivoluzioni scientifiche (1962) (Structure of Scientific Revolutions), definì il concetto di Paradigma nel seguente modo:

“La scienza è una serie di intervalli pacifici costellati da rivoluzioni intellettuali violente. Al termine di tali rivoluzioni una concezione del mondo viene rimpiazzata da un’altra. La Nuova Visione del Mondo è Monista (tutto è uno), Olistica (la Realtà è organicamente una) e Panteista (l’Universo è divino e la Terra è Sacra)”.*

Qualsiasi ideologia retrograda verrà spazzata via per fare spazio alla vera Età dei Lumi: l’Era dell’Aquario porterà un cambiamento epocale nel nostro modo di pensare, proprio perché si tratta del capovolgimento totale delle ere precedenti. Le arti e le scienze esoteriche, come per esempio l’Astrologia, acquisiranno nuovamente prestigio e faranno da guida all’umanità.

Per realizzare tutto questo è da diverso tempo (molti secoli) che esiste un progetto mondiale che sta operando per apportare i cambiamenti necessari nel mondo, dato che senza il nostro impegno un Nuovo Ordine Mondiale non potrà mai emergere.

La corrente che oggi chiamiamo “mondialismo” o “globalismo” afferma di star lavorando per concretizzare tale progetto…ma è giusto chiedersi se si tratti veramente di qualcosa di “divino”? Possibile che per realizzare la pace nel mondo e per farci sentire uniti occorra distruggere intere culture, ripopolare i vari paesi del mondo, mescolare forzatamente tra loro tutte le etnie, imporre un governo, una moneta e quindi un’economia mondiale? Oltre che far morire determinate lingue e spingere tutti ad utilizzarne una (l’inglese)? Cosa c’è di “divino” in questa forma di oppressione che sta causando tantissime morti nel mondo e inaudite sofferenze alle popolazioni? È questa la Nuova Era che tanto attendiamo? Oppure desideriamo portare amore, pace, unità mantenendo le differenze e salvaguardando le varie culture e lingue?


Il problema di definire con esattezza quando inizi e cosa sia davvero l’Era dell’Aquario

Tecnicamente, dato il fenomeno della Precessione degli Equinozi, sono state indicate diverse date come il probabile inizio dell’Era dell’Aquario, che secondo le previsioni dovrebbe cominciare tra il 1750 (ovviamente d.C.) e il 3000. Osservando gli eventi che si sono verificati nel mondo a partire dal 1700 alcuni scienziati ritengono che siamo entrati nell’Era dell’Aquario già 269 anni fa, e la prova starebbe in certi eventi storici che si sono susseguiti a partire dal 1750:

  • 1750: l’inizio della rivoluzione industriale e agricola.
  • 1762: anno della pubblicazione del Contratto Sociale di Russeau.*
  • 1775: l’inizio della Guerra di Indipendenza Americana.
  • 1776: il 4 luglio di questo anno la Dichiarazione di Indipendenza Americana
    iu-4
    Gaetano Filangieri. 

    sancì il diritto di ciascun individuo a condurre un’esistenza degna di questo nome, alla libertà e alla ricerca della felicità. Pochi sanno che la costituzione americana è stata ispirata dal napoletano Gaetano Filangieri (1752 – 1788), avvocato, giurista e pensatore politico, autore della Scienza della Legislazione, un’opera in 8 volumi pubblicata tra il 1780 e il 1791, che fu tradotta in inglese, francese, spagnolo, tedesco e svedese. È pervenuta fino a noi una fitta corrispondenza tra Franklin e Filangieri, risalente agli anni che vanno dal 1781 e il 1787, e sappiamo che anche se i due non si

    iu-6
    Benjamin Franklin.

    conobbero mai di persona, lo statista americano, il quale conosceva già i lavori del giurista napoletano, chiese per via scritta l’aiuto di quest’ultimo per stilare la Costituzione americana.  (Fonti: Emanuela Mastrocinque, Sapevate che la Carta Costituzionale Americana fu ispirata da un napoletano?, Vesuvio Live, 15 settembre 2014, vesuviolive.it: https://www.vesuviolive.it/ultime-notizie/44390-sapevate-carta-costituzionale-americana-fu-ispirata-napoletano/e Francesco Li Volti, Filangieri, colui che ispirò Franklin e la Costituzione americana, Storie di Napoli, storiedinapoli.it, 1 febbraio 2019: https://www.storienapoli.it/2019/02/01/filangieri-costituzione-americana/).

  • 1781: scoperta del pianeta Urano (governatore del segno dell’Aquario).
  • 1782: James Watt brevettò la sua macchina a vapore.
  • 1783: il 21 novembre di questo anno i fratelli Montgolfier realizzarono una mongolfiera in grado di ospitare un equipaggio, rendendo possibile il primo volo libero umano.
  • 1789: inizio della Rivoluzione Francese, il cui motto era: “Fraternità, uguaglianza e libertà”.
  • 1791: anno della pubblicazione de I Diritti dell’Uomo (Rights of Man) di Thomas Payne, in risposta alle critiche mosse contro la Rivoluzione Francese da parte di Edmund Burke. In estrema sintesi, Payne difende il diritto di un popolo di rovesciare un regime politico che non salvaguarda né gli interessi del singolo né quelli della nazione della quale fa parte, stessa idea espressa nella Dichiarazione di Indipendenza americana:“Noi riteniamo che sono per se stesse evidenti queste verità: che tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e il perseguimento della Felicità; che per garantire questi diritti sono istituiti tra gli uomini governi che derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogni qualvolta una qualsiasi forma di governo tende a negare questi fini, il popolo ha diritto di mutarla o abolirla e di istituire un nuovo governo fondato su tali principi e di organizzarne i poteri nella forma che sembri al popolo meglio atta a procurare la sua Sicurezza e la sua Felicità.”

Le energie dell’Era dell’Aquario hanno continuato a farsi sentire per tutto il XX secolo, manifestandosi nei modi seguenti: rivoluzione scientifica e tecnologica; la proliferazione di regimi democratici e repubblicani nel mondo; la fondazione della Società o Lega delle Nazioni; la nascita dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU); la Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo; l’abolizione della schiavitù; la creazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS); la nascita delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS); il Kibbutz in Palestina;* la fondazione della NATO; l’avvento della Comunicazione globale resa possibile grazie all’invenzione di Internet; la creazione della Comunità economica europea; l’invenzione del computer; la capacità di viaggiare ad una velocità superiore a quella del suono e il superamento della forza di gravità; il declino delle religioni organizzate, e di conseguenza la crescita del numero di atei, agnostici e umanisti nel mondo.

Osservare la lista che precede (soprattutto quella che prende in esame le influenze dell’Aquario nel corso del XX secolo) dalla prospettiva di qualcuno che non vive sulla Terra e che non vi ha mai vissuto darebbe l’impressione di assistere al trionfo di qualcosa di nuovo e di meraviglioso per il Pianeta Terra e per i suoi abitanti, ma se si osserva tutto più da vicino si inizia a notare come non sia tutto oro quello luccica!

Molti ideali “giusti” sono stati deformati e resi distopici principalmente per trasferire il potere e le ricchezze del mondo intero nelle mani di pochi.


Il lato oscuro della New Age

La tendenza dei “New Ager” (seguaci della New Age) ad enfatizzare solo il lato positivo della vita potrebbe portarli a non considerare forze potenzialmente negative e distruttive connesse col segno zodiacale dell’Aquario, il quale, come tutto su questo Pianeta, ha un aspetto “positivo” e uno “negativo”. Stiamo parlando dell’ormai famoso “bypass spirituale,” argomento che abbiamo già affrontato tempo fa. Infatti ci basta analizzare ciò che è successo nel mondo negli ultimi 2 secoli e ciò che sta avvenendo adesso per capire che non possiamo andare avanti senza coscienza e conoscenza del lato oscuro, del brutto, del distopico, del negativo, e soprattutto dell’effetto devastante che ha imporre un’unica ideologia a tutti. Non abbiamo fatto altro che appoggiare un sistema che fomenta guerre, odio, razzie, truffe, inganni, miseria, sofferenza, povertà estrema, disperazione, e morte! Che cosa ci può essere di “divino” nel distruggere la diversità e l’identità?

Il secolo scorso ha visto ben due guerre mondiali, l’instaurazione di dittature – prima di stampo nazista e fascista e poi di stampo marxista – che hanno goduto dell’appoggio del popolo (salvo eccezioni!), al tempo totalmente inconsapevole e incredibilmente “ignorante”-; in seguito le innumerevoli guerre promosse dagli U.S.A. in Medio Oriente con lo scopo di appropriarsi delle materie prime (e quindi della ricchezza) di quei popoli; la brutale repressione dei Palestinesi; la privatizzazione di beni pubblici e di servizi primari e quindi l’imposizione di acquistare beni di prima necessità da privati che non hanno a cuore il benessere del consumatore, di conseguenza la diffusione su larga scala di cibo spazzatura e abitudini malsane e l’aumento vertiginoso di malattie totalmente evitabili, che ha prodotto ulteriore impoverimento delle nazioni del sud del mondo (specialmente Africa) e innumerevoli morti, anch’esse facilmente evitabili; l’imposizione di monete private a debito legate alla finanza speculativa globale e ulteriore impoverimento della popolazione mondiale; la banalizzazione della cultura e della scuola; l’amore per la superficialità e per le cose “facili” e “immediate” che ci rende schiavi; il cattivo utilizzo della tecnologia e dell’Intelligenza Artificiale, e molto altro!

Si può sintetizzare tutto questo dicendo che se la vera “New Age” fosse questo allora i “New Agers” odiano il singolo più di ogni altra cosa e idolatrano la globalità. Una società di questo tipo può senza esagerazioni essere definita distopica, e inizia ad assomigliare spaventosamente alla società descritta nel celebre romanzo 1984 di George Orwell e ne Il mondo nuovo (Brave New World) da Aldous Huxley.

Se non riusciamo ad equilibrare questa spinta all’unione e all’amore universale con la necessità di preservare la diversità e l’individualità di persone e nazioni creeremo il famoso New World Order (Nuovo Ordine Mondiale) distopico. La soluzione sta nel non eccedere.


Conclusioni

L’Era dell’Aquario è un periodo storico molto più complesso di come è stato descritto fino ad ora e non è privo di contraddizioni. Sarebbe troppo riduttivo descriverla come un’era di “pace, uguaglianza e libertà” perché adesso stiamo imparando che una società ideale non può intendere uguaglianza come assenza di diversità, o varietà, ma semmai solo come parità di diritti e responsabilizzazione di tutti gli individui.

Personalmente ho molta fiducia e credo che le argomentazioni presentate in questo articolo siano già note a tutti i lettori, i quali oggi si stanno impegnando per creare una società veramente “illuminata” nel rispetto di tutte le individualità e di tutte le culture. Siamo tutti allo stesso tempo figli della Terra e Scintille Divine ma la Natura ci ha garantito la presenza della diversità per poterci evolvere!


Note importanti 

*Questa è la prima volta che incontro una simile definizione di Urano e Saturno, che di solito sono rispettivamente l’innovatore e la forza che costringe e limita per portare ordine nel mondo.

*L’esistenzialismo è una corrente di pensiero filosofica e letteraria per la quale l’essere umano modella la propria esistenza in base alle azioni che compie, quindi ciascun individuo è libero di prendere le sue scelte e per questo ne è responsabile. (Fonte: Existentialisme, Wikipédia, fr. Wikipedia.org, dernière modification: 6 juillet 2019 à 07:58: https://fr.wikipedia.org/wiki/Existentialisme). Al contrario l’essenzialismo afferma che l’essenza di una cosa precede la sua esistenza, e quindi crede che esista una sorta di Fato. (Fonte: Essentialisme, Wikipédia, fr. Wikipedia.org, dernière modification: 25 juillet 2019 à 13:48: https://fr.wikipedia.org/wiki/Essentialisme).

*Sincretismo: accordo o fusione di dottrine di origine diversa, sia nella sfera delle credenze religiose sia in quella delle concezioni filosofiche. Più particolarmente, nella storia delle religioni, fusione di motivi e concezioni religiose differenti, o anche la parziale contaminazione di una religione con elementi di altre. (Fonte: sincretismo, Enciclopedia Treccani, treccani.it, s.d.: http://www.treccani.it/vocabolario/sincretismo/)

* Testo originale inglese: “Science is a series of peaceful interludes, punctuated by intellectually violent revolutions “. After such revolutions, one conceptual world view is replaced by another. The New World View is Monism (All is One), Holism (Reality is organically One) & Pantheism (The Universe is divine & earth is sacred).

*La teoria di Rousseau costituisce la via per l’instaurazione di un regime politico che preservi gli individui dai vizi e dalle miserie della modernità, e costituisca il fondamento per il ritorno a uno stato di natura caratterizzato dall’eguaglianza. Il filosofo rappresenta, in questo senso, la generazione che rinnegò l’ancien régime e pose le basi ideologiche della Rivoluzione francese. (Fonte: contratto sociale, teoria del, Enciclopedia Treccani (di Riccardo Vannini, Dizionario di Economia e Finanza (2012)), treccani.it: http://www.treccani.it/enciclopedia/contratto-sociale-teoria-del_(Dizionario-di-Economia-e-Finanza)/)

I 6 principi esposti nel Contratto Sociale sono, in sintesi:

  1. Tutti gli uomini nascono uguali e restano tali anche dopo aver stipulato il contratto. Questo introduce, inoltre, un’uguaglianza morale e legittima che fa decadere le disuguaglianze naturali dovute alle diverse costituzioni fisiche.
  2. Nessuna autorità è legittima senza il consenso di chi vi si assoggetta: poiché, infatti, tutti gli uomini nascono liberi e padroni di sé stessi, nessuno ha per natura autorità sugli altri.
  3. La sovranità è popolare ed il popolo non può cederla (se non diventando schiavo) ad un rappresentante: essa è indivisibile, illimitata e inalienabile. Rousseau guarda con sospetto al modello parlamentare rappresentativo, generalmente accettato dagli illuministi, poiché teme che i delegati sostituiscano la propria libertà a quella del popolo.
  4. La volontà popolare si esprime nelle leggi, perciò il potere legislativo appartiene al popolo. Rousseau crede che solo la volontà generale possa indirizzare le forze dello Stato verso il bene comune.
  5. Il potere esecutivo, invece, deve essere gestito dal governo e subordinato al potere popolare. Gli amministratori dello Stato devono ricevere un mandato dal popolo, il quale può revocare tale mandato quando vuole.
  6. La Democrazia è l’unica forma legittima di governo. Tuttavia, la condizione essenziale è che il governo sia separato dalla sovranità popolare, ma diretto da tale sovranità, guidato, cioè, dalla volontà generale. Se questa condizione viene soddisfatta, anche una forma di aristocrazia può essere accettabile, purché sia elettiva (Rousseau si ispira al governo della sua città, Ginevra, che tuttavia criticherà nelle Lettere dalla montagna).

(Fonte: Exential, Del contratto sociale o principi del diritto politico (1762) di Rousseau, exential.altervista.org, 22 settembre 2017: http://exential.altervista.org/contratto-sociale-rousseau/).

*[Le] kibbuz (o kibbutz) [sono] comunità agricole a gestione collettiva sorte in Palestina in seguito alla colonizzazione e largamente affermatesi nel nuovo Stato di Israele; in senso più concreto, il terreno stesso su cui ciascuna comunità è stanziata, e l’insieme dei beni, degli edifici e delle strutture che ne fanno parte. (Fonte: kibbuz, Encilopedia Treccani, treccani.it, s.d.: http://www.treccani.it/enciclopedia/kibbuz/).


Sitografia

4 thoughts on “La “doppia faccia” dell’Era dell’Aquario: da che parte stiamo?

    1. Grazie Alessandra!

      Devo dire che scrivere questo articolo mi preoccupava un pochino perché ho toccato temi delicati, e quindi sono rimasta piacevolmente sorpresa dai vostri commenti. 🙂

  1. Bellissimo articolo completo,
    penso che l’inganno sia stato quello di crederci padroni indiscussi di questo pianeta e che l’utilizzo della intelligenza sia stata distorta e utilizzata non correttamente…se l’era dell’acquario sia iniziata non ho certezza ( ma per me si) ma certo è che, ancora tantissimi di noi, non hanno intenzione di risvegliarsi in quanto presuppone un lavoro profondo e l’essere umano in questa era preferisce ” il grande fratello” la Ferragni e la globalizzazione dell’ imperfezione…

    1. Ciao Marina,

      Hai ragione, ci siamo comportati da predatori incoscienti con il nostro Pianeta, che è sempre pronto a darci tutto ciò che ci serve ma che non sopporta gli sprechi!
      Siamo stati sia complici di un manipolo di pazzi assetati di potere che predatori noi stessi: basta vedere come ciascuno di noi si comporta nel quotidiano, se viviamo sulle spalle di altri e sfruttiamo le risorse della Terra senza porci dei limiti allora siamo molto responsabili.

      L’errore più grande che abbiamo commesso è stato quello di lasciare il potere decisionale nelle mani di chi ci prometteva di pensare a tutto, in modo da vivere “spensierati” e soprattutto senza più la responsabilità di pensare – come dici tu ci siamo impigriti al punto da credere ad assurdità inaudite pur di non aprire un libro o fare una ricerca più oculata. Il loro potere sta nella nostra ignoranza / pigrizia!

      Per fortuna piano piano c’è stato un risveglio causato però dalla situazione economica globale, perché per svegliarsi bisogna essere toccati da vicino: quando noti che non hai più diritti e che non ce la fai a vivere in questo sistema ti svegli, altrimenti se ancora te la cavi ci rimani attaccato con tutte le forze. Non è facile staccarsi e ci vuole tanto coraggio, ma lo stiamo facendo in molti (non siamo e mai saremo tutti ma comunque ciò sta avendo un effetto sul resto della popolazione).

      Ultimamente mi è capitato di parlare con persone (tra cui anche stranieri) che non hanno nemmeno idea di cosa sia la “spiritualità” della situazione mondiale e tutte (nonostante il fatto che guardano la tv) sono state capaci di dirmi a grandi linee le stesse cose che ho scritto in questo articolo: è diventato sempre più palese che c’è qualcosa di losco…Naturalmente erano tutti preoccupati e non hanno pensato a nessuna soluzione, ma mi sono detta che finalmente queste idee stanno raggiungendo sempre più persone e quindi è stato fatto un ottimo lavoro da chi si è risvegliato ancora prima di noi! Probabilmente per queste persone questi sono concetti ancora astratti, intellettuali, ma col tempo capiranno meglio cosa bisogna fare.

      Resta da vedere come evolverà la situazione, penso che siamo tutti stanchi di questa falsità (che purtroppo coinvolge anche il mondo della spiritualità) e che non siamo poi così stupidi…Insomma nonostante tutto credo che qualcosa di buono da tutto questo fango lo tireremo fuori, ma sarà il popolo a dover lavorare duramente, questa volta non si demanda il potere a nessuno! :*

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.