Fate ed Elementali

3f58583a061ac93ec32151680811455f

Una bambina e le sue fate

Le fate sono Esseri di Luce che meritano l’attibuto di Angeli della Natura, e fanno parte del regno degli Elementali, che comprende gnomi, folletti, draghi, driade, elfi, silfidi, unicorni, salamandre, sirene, undine, geni della lampada.Il regno degli Elementali si divide in base ai 4 elementi: fuoco, aria, terra e acqua.

Le fate e gli altri elementali sono dotati di un corpo eterico, non sono tridimensionali come gli esseri umani, ma hanno una mente fisica, che utilizzano per capire se gli umani che le vogliono avvicinare hanno buone o cattive intenzioni verso la natura. Si dice che quando chiediamo di entrare in contatto con loro (trovandoci in un ambiente incontaminato), la prima richiesta che ci viene fatta è quella di raccogliere qualsiasi tipo di immondizia. Ad esempio, se ci troviamo nei pressi di un ruscello e chiediamo alle fate di entrare in comunicazioni con noi, o di farsi vedere, potremmo sentire l’impulso di raccogliere le bottiglie di plastica lasciate da qualche passante incurante della naura…

Le fate si fanno vedere, specialmente in foto, solo se sentono di potersi fidare di noi, e decidono loro come e quando mostrarsi. E’ frequente vederle sotto forma di Orb o omini con le fotocamere digitali. Ad occhio nudo, si vedono sotto forma di luce bianca o colorata (spesso di colore rosa-fucsia) oppure come tante piccole luci che si muovono velocemente. Queste entità trasmettono amore, allegria e leggerezza.

A differenza degli Angeli, che si trovano in dimensioni molto elevate, le fate sono legate alla terra e non hanno la capacità di essere allo stesso tempo in più luoghi, tuttavia molto rapide negli spostamenti!

Gli elementali hanno origini celtiche, dalla tribù dei Tuatha De Danann, nome che deriva dalla Creatrice dei Celti, la dea Dana. Dopo la caduta di Atlantide si spostarono in Grecia e poi in Irlanda. A seguito dell’invasione dei Galli, furono costrette a vivere nascoste nei boschi, e oggi non sono visibili ai più. I loro nascondigli (presso colline) sono chiamati Sidhe (pronuncia “Sci”). A causa dell’invasione dei Galli, le fate reagirono con violenza: da qui sono nate le leggende secondo cui gli elementali sarebbero perfidi nei confronti degli umani.

Le fate adorano divertirsi e odiano tutto ciò che è serio, sono anche esseri decisamente promiscui! Si riuniscono tutte le sere, dopo mezzanotte, in speciali Cerchi o Anelli, multidimensionali. Qui è possibile, chiedendo il loro permesso, fotografarle mentre ballano! Le fate sono qui per ricordarci l’importanza di prenderci cura della Madre Terra e di tutti i suoi Esseri, ma anche per aiutarci ad avere un approccio più leggero alla vita. Adorano lavorare con i bambini e sono gli angeli custodi degli animali.

mary-baxter-st-clair-little-princess-girl-and-fairy-painting-1440x900-wide-wallpapers-net