Dalla Grande Caduta dell’Umanità al Risveglio di una Nuova Consapevolezza

Recentemente ho parlato della quinta dimensione, di cosa sia e di come accedervi. In questo articolo vorrei invece affrontare più in dettaglio le origini del Pianeta Terra e del Creato, discutere sul perché la Coscienza Umana ad un certo punto sia caduta molto in basso e come sta avvenendo il Ricongiungimento con la nostra Vera Essenza. Il mio intento non è quello di fornire una spiegazione che debba essere accettata da tutti come vera, ma piuttosto è quello di risvegliare nel lettore Conoscenze che sono già presenti nella propria Consapevolezza. Premetto quindi che ci sono tantissime versioni sull’origine dell’uomo e sulla sua “caduta” e che ognuno è libero di credere alla versione che preferisce, o, ancora meglio, crearne una propria. 

Le origini della Creazione e la nascita della Terza Dimensione

Alle origini della Creazione vi è una Forza Creativa Universale che quasi tutte le pillars-of-creation-marie-greenreligioni del mondo identificano come un unico Dio. E’ importante sapere che in origine le Creazioni erano di natura non fisica e che solo successivamente la Creazione ha scoperto di essere in grado di trasformare la Luce in Materia. Questa Energia Creativa è ciò che dà vita agli Universi e il suo obiettivo principale è quello di sperimentare se stessa pienamente. In altre parole, dividendosi in infinite parti e sperimentandosi ed osservandosi simultaneamente, impara a conoscersi meglio e scopre cosa è in grado di creare. Trattandosi di una Forza Creativa di natura positiva, che incarna Amore Puro, tutte le sue Creazioni sono fondate sui concetti di armonia, amore, equilibrio e positività. Si narra che ad un certo punto la Forza Creativa Universale abbia deciso di creare una sorta di Dèi Creatori (tra cui i famosi Elohim) che a loro volta avevano il potere di creare ciò che desideravano. Questo permise alla Forza Creativa Universale di sperimentare se stessa in modi nuovi. A loro volta questi Dèi Creatori crearono altri Dèi Creatori e così via, fino a che le creazioni di questi ultimi divennero sempre più distanti dalle Intenzioni originarie della Forza Creativa Universale. In altre parole, questi iniziarono a creare forme di vita quasi del tutto prive dell’Amore e della Luce divina, che divennero forme di esistenza prive di armonia ed equilibrio. Quando questi Dèi iniziarono a creare forme di vita munite di corpi fisici, tempo che corrisponde con le antiche civiltà di Lemuria e Atlantide, il Creatore iniziò a sperimentare con il Libero Arbitrio. La Terra è uno dei pochi Piani di Esistenza che incarnano la Coscienza Cristica e ai suoi abitanti è stato fatto il grande dono del Libero Arbitrio. Notando che l’operato degli Dèi Creatori stava portando le loro creazioni (compresa la Terra) verso l’autodistruzione (ci sono voluti un miliardo di anni perché avvenisse la Grande Caduta dell’Umanità) e qui regnavano caos e disequilibrio, il Concilio di Luce e il Creatore misero a punto il concetto di Terza Dimensione. Questa creazione serviva a limitare le azioni e le creazioni degli esseri umani, per contenerne gli effetti negativi. Allo stesso tempo, una buona parte di Anime e di Esseri di Luce decise di contribuire attivamente al cambiamento, riportando la Terra in allineamento con l’Intenzione Originale del Creatore. Dato che gli esseri umani sono dotati di Libero Arbitrio, poteva esser loro proposto un mezzo attraverso il quale accedere alle Energie più Elevate della Creazione, tuttavia la decisione finale spettava agli esseri umani. Nessun Essere di Luce può intervenire senza il consenso degli umani.¹

Non esiste veramente il concetto di “buono” o “cattivo”, in quanto tutto ha ogine da una Forza Creatrice Universale benevola. Ciò che stiamo sperimentando come esseri umani è l’affioramento di tutte le paure e credenze false su chi siamo veramente. Dobbiamo cogliere questa occasione per lasciar andare questo modo di essere e focalizzarci su chi siamo veramente.

L’umanità prende una decisione

Allo stato attuale della nostra evoluzione, il Concilio di Luce conferma che abbiamo deciso di partecipare al Cambiamento, ricongiungendoci alla Forza Creatrice Universale originaria. Questo ha comportato che Nuove Energie arrivassero sul Pianeta Terra, e, dalla fatidica data del 12 dicembre 2012 (12-12-12), gli esseri umani non vivono più nella terza dimensione, e stanno invece gradualmente passando dalla quarta alla quinta dimensione.¹

Il Concilio di Luce

2014970-CDTLVFLT-7Nel loro nuovissimo libro, A Course in Mastering Alchemy (vedi nota a piè pagina), Jim Self e Roxane Burnett presentano il Concilio di Luce, ovvero un gruppo di Esseri di Luce impegnati ad assistere l’Umanità a compiere il Grande Salto Evolutivo già in atto da qualche anno. Il Concilio è composto da: Arcangelo Uriel, Arcangelo Metatron, Arcangelo Michele, Arcangelo Raffaele, Lord Melchizedeck, Arcangelo Zadkiel, Yeshua, Madre Maria (la Madonna), Anna (la madre di Maria), Maria Maddalena, Kuthumi ed El Morya. In particolare, Yeshua, anche conosciuto come Gesù, ci sta aiutando a realizzare ciò che lui non riuscì a realizzare, a causa delle energie troppo basse e dense dell’umanità al tempo in cui si incarnò.¹

Gli esseri umani sono ESSERI CREATORI

Noi esseri umani spirituali dimentichiamo che siamo esseri unici, ovvero, a differenza di esseri di altre dimensioni, abbiamo la capacità di CREARE. Siamo Esseri Creatori. Noi stessi siamo un riflesso della capacità di Creare della Forza Creatrice Universale. Abbiamo il potere di creare e insieme stiamo co-creando un Nuovo Mondo. Diamo per scontate tutte le capacità che abbiamo, ma siamo esseri dotati di Libero Arbitrio, siamo Scintille Divine e dei mini – dèi creatori.

Cosa sono le dimensioni?

1skxQwKLe dimensioni corrispondono ai vari Livelli di Consapevolezza. Può essere utile immaginare le varie dimensioni come tante diverse “scatole”, e in ciascuna di esse viggono specifiche regole che non sono valide nelle altre dimensioni. Definire precisamente cosa sono le dimensioni non è semplice, tuttavia un buon esempio può essere il diverso MODO DI PENSARE E VEDERE LA VITA che si sperimenta a vari livelli. Nella terza dimensione predomina la separazione, l’odio, l’invidia, la rabbia, la concorrenza e altre emozioni “distruttive”. Nella quarta dimensione troviamo invece un senso di unità, comunione con gli altri esseri del pianeta e con gli elementi, comprensione e il famoso concetto di Amore Incondizionato. Nella terza dimensione le persone sono orientate all’azione e alla re-azione, mentre nella quarta dimensione queste sono capaci di discernere e di prendere la decisione migliore per loro in ogni dato momento. Al momento stiamo vivendo “a cavallo” tra la terza e la quarta dimensione.

“E’ l’anima quella che conosce, e per l’anima i sentimenti sono ciò che per il corpo sono le sostanze che ne formano il nutrimento.” – Rudolf Steiner

Non siamo più nella terza dimensione

Molti credono di vivere ancora nella terza dimensione, basandosi sul fatto che intorno a loro vedono riflesse le paure e i pregiudizi tipici di questa dimensione ma anche perché si crede che, il fatto che esista un mondo fisico e materiale indichi che ci troviamo ancora nella terza dimensione. Tuttavia non bisogna confondere la FORMA con la DIMENSIONE. Nella terza, nella quarta e nella quinta dimensione ancora esiste la forma e gli esseri umani hanno corpi fisici, ciò che cambia è la DENSITA’ delle forme ed il nostro modo di vedere la vita e di sperimentare le nostre emozioni. Se nella terza dimensione proviamo angoscia, paura, siamo legati al passato e temiamo il futuro perché utilizziamo la Mente Fisica come un GPS Interiore, quando invece questa non è in grado di vedere oltre il proprio naso, nella quarta dimensione iniziamo a vivere nel presente (il tempo in realtà non esiste), facciamo tesoro delle nostre esperienze passate senza riviverne i traumi e guardiamo al futuro con fiducia senza però perdere il contatto con il nostro presente. Inoltre, nella quarta e nella quinta dimensione iniziamo a riconoscere ed integrare le nostre capacità spirituali e siamo in grado di unire Intelletto e Cuore. Siamo quindi ESSERI COMPLETI.

Dal 2012 stiamo vivendo nella quarta dimensione ma prigionieri di un modo di pensare tridimensionale.

La co-creazione nella quarta dimensione

Le Energie del Cambiamento stanno spingendo l’umanità ad abbandonare tutte le abitudini e le proiezioni mentali apprese nella terza dimensione. Stiamo vivendo pienamente nella quarta dimensione e tuttavia continuamo ad esistere sul piano mentale come ci trovassimo ancora nella terza! Le Energie stanno subendo un’accellerazione incredibile, obbligandoci a fare pulizia di tutto ciò che non ci serve più, distruggendo la nostra Falsa Identità e permettendoci di manifestare le nostre Intenzioni nella “realtà” molto più velocemente di prima. Stiamo vivendo una situazione di caos dovuta alle nostre resistenze e alle nostre paure. Ma soprattutto abbiamo paura di lasciare andare le nostre abitudini e stiamo opponendo resistenza alle Energie del Cambiamento. La paura di non poter più vivere secondo gli standard della civiltà “moderna” ci blocca e ci provoca un forte attaccamento alla materia, a ciò che non siamo più.

Neutralità

Molti parlano già da anni del concetto di Neutralità. Al di là di ciò che si pensa, neutralità non comporta il fatto di essere dei robot privi di emozioni, ma quello di essere in grado di dare il giusto peso alle cose e di non farsi coinvolgere nei drammi. Vivere in uno stato di Neutralità comporta capire che tutto è in costante mutamento, che non esistono assoluti e certezze, che dobbiamo avere il coraggio di lasciare andare tutto ciò che ci tiene prigionieri di una Falsa Identità.

Dal concetto di “perdono” ad un Nuovo Modo di Essere

Per anni nelle comunità spirituali si è parlato dei concetti di perdono, guarigione / guarire se stessi e sono stati scritti un’infinità di libri su queste tematiche e offerti numerosi corsi. Ad un certo punto della nostra evoluzione ci siamo resi conto che questi concetti

great-spiritual-awakeniing-800x500
La Nuova Umanità

non erano più in allineamento con la nostra Nuova Identità e ci siamo sentiti smarriti. “Perché non riesco a “Perdonare” come dovrei le persone che mi hanno fatto del male?” è una domanda che ricevo spesso durante le letture. Oppure: “Perché più guarisco e lavoro su me stessa più le cose vanno peggio?”. Il fatto è che “perdono” e “guarigione” sono concetti legati ad un modo di vivere tridimensionale, focalizzato sulla divisione piuttosto che sull’integrazione. Quando “perdoniamo” qualcuno è come se gli stessimo dicendo: “Io sono più evoluta e consapevole di te, perciò ti perdono per aver fatto questa cosa sbagliata che mi ha ferita e perdonandoti mi sento meno colpevole per aver provato rabbia nei tuoi confronti”. Quando vogliamo “guarire” noi stessi e gli altri è come se stessimo dicendo all’Universo: “Sono malata, non vado bene così, c’è qualcosa di sbagliato in me perciò devo aspirare a raggiungere uno stato di perfezione che non ho ancora raggiunto”. Nella quarta e nella quinta dimensione è importante ESSERE piuttosto che fare. Quando ampliamo la nostra Consapevolezza (attenzione: non partendo dalla mente fisica!) e lasciamo andare la nostra Falsa Identità, INCARNIAMO le qualità di Neutralità, Amore, Armonia, Salute, Abbondanza, Fluidità, Gioia e Comunione col Tutto. Non ci soffermiamo su quello che dobbiamo perdonare a Tizio o Caio, ma semplicemente non permettiamo al nostro “passato” di bloccarci in uno Stato dell’Essere che non ci fa evolvere. Rimaniamo invece focalizzati sul creare ciò che desideriamo al livello dell’Anima. Allo stesso modo, non abbiamo bisogno di “guarire”, ma ci ri-allineiamo con la nostra Vera Essenza che è già “perfezione”. Ci diamo il permesso di ESSERE CHI SIAMO VERAMENTE e non abbiamo più bisogno di controllare le azioni altrui. In questo modo TUTTO CIO’ CHE NON SIAMO VERAMENTE INIZIA A DISSOLVERSI. Ma non basta spiegare questo concetto a parole…questo va vissuto in prima persona per essere compreso e integrato.

Ogni volta che provi paura o un forte senso di angoscia, fermati un momento e chiediti: da dove viene questa paura? E’ la mia oppure l’ho appresa da qualcun altro?


¹Fonte: A Course in Mastering Alchemy – Tools to shift, Transform and Ascend, by Jim Self and Roxane Burnett, Watkins Publishing, 2018, website: http://masteringalchemy.com/

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...